In anteprima assoluta: Il nuovo album del Sud Sound System

Sud Sound System
Eternal Vibes
2017

Tracklist
– Mistycal Sound
– A nume de Diu
– Nu be na carta te bruciare
– Tegnu na scusa
– Eternal Vibes feat. Anthony B.
– Chi lotterà vivrà feat. Enzo Avitabile
– Na luce feat. Freddy Mc Gregor
– Mare de lu Salentu
– Brigante
– Balance
– Ribelle
– Alle pezze
– Come un gabbiano
– Cose da pacci
– Indifferenza feat. U ROY
– Tocca Sai feat. Wild Life

Ecco l’ultimo lavoro dei Sud Sound System, che così festeggiano i venticinque anni di carriera, dopo aver aver raggiunto importanti traguardi, come i tour in tutta Europa, fino a toccare addirittura le coste della Giamaica, terra che ha dato i natali alle good vibes reggae.
Con questo album i salentini si dimostrano tra gli alfieri del genere reggae in Italia, schierati al punto giusto contro ogni forma di potere e ipocrisia (Ribelle, A nume de Diu) ma con la giusta spensieratezza tipicamente mediterranea, che sa mettere allegria e voglia di ballare. I ragazzi stavolta si fregiano di collaborazioni importanti nell’ambito del panorama reggae tra cui Anthony B, Enzo Avitabile, U ROY, Wild Life, Freddy Mc Gregor, elemento non da poco nell’ambito di internazionalità in cui da sempre si muovono.


Le sonorità si spingono molto al di là del reggae duro e puro (Chi lotterà vivrà) ma toccano anche il terreno della musica popolare, araba e ovviamente meridionale, così come lo ska, il funk, la discomusic vecchio stile, l’immancabile elettronica (Balance, Brigante), l’hip pop (Alle pezze).
Ancora una volta i Sud Sound System si dimostrano all’altezza di un genere che hanno fatto proprio, declinandolo però secondo una modalità propria, originale, propriamente salentina.
Nonostante in molti pezzi sia sempre presente lo spirito militante di protesta, in questo disco danno molto voce anche all’interiorità delle emozioni, alla forza della musica capace di unire generazioni di tutte le latitudini, ai costumi meridionali che invitano a godersi la vita in armonia con la natura, i suoi colori, i suoi profumi, la sua particolare atmosfera. E’ un vero proprio inno alla libertà ed alla fusione con i quattro elementi, che permette di evadere dai tormenti della quotidianità cittadina (Mare de lu Salentu, Come un gabbiano).
Assoluta versatilità sia a livello musicale sia a livello di contenuti, un’ottima arma contro il conformismo di gran parte della società benpensante, fatta di ideali fittizi e di facciata.
La Vita diventa una danza, una festa collettiva, la musica un inno alla spensieratezza e all’attimo che fugge.
Davvero da ascoltare in questa Estate 2017, al posto dei soliti tormentoni estivi che durano una stagione e poi si dileguano, ai quali anche i Sud Sound System fanno il verso con ironia e delicatezza (Cose da pacci).

Irene Ramponi

Precedente Zucca e il suo "Malomodo" Successivo 25/06/2017 – Brusco Live @ Rugby Rho Festival